Il nido dell'Anatra

"I censori tendono a fare quello che soltanto gli psicotici fanno: confondere l'illusione con la realtà". (David Cronenberg)

Archivio per il giorno “giugno 10, 2008”

LAMPREDOTTI SUL VIALE DEL TRAMONTO…


Mai successo di sognare un panino col lampredotto? Beh a me sì.

Era un bel panino eh, caldo e bagnato al punto giusto. Certo verrebbe da chiedersi come abbia mantenuto le sue caratteristiche tipiche volando per quattordici ore sull’atlantico ed arrivando a Los Angeles. Ma essendo un sogno non è necessario giustificare. Piuttosto è l’aver fatto da cicerone al suddetto panino che mi ha leggermente spiazzato. Ho descritto con dovizia di particolari al panino – che nel frattempo tenevo in mano aperto per fargli vedere bene la città – il Sunset Boulevard, il Chinese Theatre e tutto quanto (che immagino sia finito qui dal momento che non ricordo altro).

Poi mi ritrovo in un condominio, piuttosto vecchio, uno di quelli in cui Philip Marlowe va a rompere i denti a qualche farabutto di turno (dico “farabutto” perché si addice con Chandler), un po’ sudicio e un po’ no. Come il cangiare dei colori del polpo (e siamo tutti poeti).

Vedo una porta aperta e mi affaccio sperando che sia quella giusta.

<< Permesso??…>>  e lei spunta, indossa una tuta, ma non ha méches, o come cazzo si scrive, di alcun colore.

<< Sei arrivato! Amoreee! Tesoro!!>>, e mi abbraccia. Certo non è mai stata tipa da “amore” o “tesoro”… di solito è “pasticcino” ma è una chiara e lampante presa per il culo. Ma era l’unica al mondo in grado di prendermi per il culo con la grazia di un etoile . Mentre ci abbracciamo vedo il Poggio che beve un caffèlatte. Cazzo il Poggio. E mi saluta pure lui. Voglio dire il Poggio… perché mai il Poggio dovrebbe essere a Los Angeles con lei? E infatti non ha senso non mi incazzo e mi sveglio. Da sveglio cominciano a girarmi le palle e lentamente odio il Poggio. “Appena lo vedo gli spacco i denti” mi dico…

È fastidioso colmare i buchi in fase REM. Ogni tanto sento il bisogno di prendere il mio broncodilatatore, ma mi accorgo di non avere l’asma. E non so perché mi si forma nella mente quel viso tutto Biondo e Blu che con gli occhi semichiusi e stiracchiandosi mi dice: “buongiorno” al mattino. Ora non è per fare quello che ci ha le tagliole in tasca, ma ci sono stati giorni pesanti eh. Che a me piace pure Star Trek, ma Spock che dice “Ti accorgerai che nella vita, molte volte, desiderare è più importante che avere… non è logico ma è così” non si addice alla mia situazione. 

Sì sì vabbè sono un po’ cazzi miei ma ogni tanto ci stanno pure una manciatina di cazzi miei su questo giallo, come dice il Missile… che pure lei ci hai cazzi suoi.

Immagino li abbia anche il Poggio i cazzi suoi.

Appena lo vedo lo picchio fitto fitto…

Navigazione articolo

Il nido dell'Anatra

"I censori tendono a fare quello che soltanto gli psicotici fanno: confondere l'illusione con la realtà". (David Cronenberg)

CINEMANOMETRO

recensioni film fantascienza, horror, mostri e amenita varie

Come Non Detto

il blog di Leo Ortolani, che ci teneva tanto, bisogna capirlo

Telefilm, creano dipendenza!

Non costa nulla sognare..

Living Cinema

Electro eyes and drop out visions

cazzochevento

Just another WordPress.com site

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: