Il nido dell'Anatra

"I censori tendono a fare quello che soltanto gli psicotici fanno: confondere l'illusione con la realtà". (David Cronenberg)

DARK ANGEL


E qui c’è da dire diversa roba, analizzare l’intera serie episodio per episodio magari no, ma prendere in considerazione la serie nella sua non conclusa totalità lo posso fare.

Prima di tutto togliamoci un dente: Dark Angel è Cibersix. Lo ho già detto e lo ripeterò fino alla morte, frutto di una delle più brillanti menti del panorama fumettistico internazionale: Carlos Trillo, che ci ha lasciato dopo averci regalato un capolavoro dietro l’altro.

Bene questa è fatta.

Di cosa parla Dark Angel: di una ragazza creata in laboratorio, assieme a molti altri, addestrata ad uccidere e che un giorno assieme ad altri 12 ragazzi fugge dalla struttura governativa segreta. Divenuta adulta trova un lavoro, dei nuovi amici e da questo momento in avanti cominciano i casini che diventano sempre più grossi e sempre più ingestibili.

La premessa è buona, se si sviluppa la cosa con idee e rispettando l’intelligenza dello spettatore la serie bucherà lo schermo.

Tutto mantenuto? In parte sì. In questo caso, Jessica Alba si ritaglia il ruolo perfetto addosso a lei, perfetto per quella faccia e per quel fisico, perfetto per le sue espressioni che non sono moltissime, ma sicuramente più delle due di Clint Eastwood e perfetto perché essendo una serie tv la protagonista ha la possibilità di crescere.

Le stagioni sono due, la terza è nel cassetto, la serie fu sospesa per tutta una serie di motivi, incomprensioni, costi elevati, Cameron che voleva fare quello che gli pareva e la messa in onda al venerdì con conseguente calo di ascolti. Ma non voglio fare la storia della serie tv quanto piuttosto segnalarne gli indubbi pregi e gli altrettanti evidenti difetti.

Come ho già detto Jessica Alba è nel ruolo fin dal primo episodio, credibile come personaggio, e buona recitazione, alcuni premi li ha pure vinti per il ruolo di Max Guevara.

La prima stagione è all’insegna della caccia ai fuggitivi da parte del colonnello cattivo, mentre nella seconda vengono liberati nel mondo i restanti transgenici dalla struttura segreta Manticore. Mentre la prima parte è compatta, solida e ben orchestrata proponendo momenti comici con situazioni molto molto drammatiche, la seconda stagione perde un po’ la bussola presentando tutta una serie di nuovi comprimari che impediscono di fatto lo sviluppo emotivo e psicologico dei personaggi principali. L’ammissione da parte degli sceneggiatori dell’errore fatto con il bacio tra i due protagonisti nella prima stagione (bacio che avvenne troppo presto) lo scontiamo tutti noi come spettatori nella seconda stagione nella quale un improbabile virus, a metà strada tra un mcguffin e un deus ex machina impedisce di fatto ogni contatto fisico tra i due innamorati sfigati.

La seconda stagione, soprattutto verso la fine dimostra chiaramente il suo status di intermezzo tra l’inizio e la fine. Fine che però non ci è stata data, purtroppo, dalla rete.

La terza stagione avrebbe tirato i remi in barca, riallacciando storie e personaggi delle due stagioni precedenti e – probabilmente – sarebbe culminata nel finale.

Un peccato davvero, Dark Angel era una serie con molte frecce al proprio arco, personaggi interessanti, sviluppi avvincenti e una messa in scena decisamente diversa dal solito, televisivamente parlando.

Serie TV promossa a pieni voti, fermo restando i difetti di cui sopra, Jessica Alba in gran forma, nella seconda stagione sboccia.

Image

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

5 pensieri su “DARK ANGEL

  1. v3len0 in ha detto:

    ma ti rivedi anche flipper 😀 ?
    dark angel lo rivista qualche anno fa durante i lughi turni di notte e ma lasciato un cavolo di amaro in bocca per quello che poteva essere e non è stato un occasione mancata , come per jerico

    • Anche io ho fatto estenuanti maratone, aspettando le 3 del mattino, mentre andavano in onda lunghissimi spot e televendite noiose… e in più avevo un televisorino in bianco e nero, mezzo rotto, e il segnale TV arrivava ora sì ora no…
      Peccato, davvero. Una terza serie ci voleva, non quei libri che sono un copia e incolla dalle puntate Tv, e non levano né mettono niente.

  2. Te scherzi, ma Flipper l’ho cercato… e non lo trovo. Sì mi sarei visto anche quello. Sono in missione per conto di Dio… come dicevano Jake ed Elwood.
    Ho avuto il fegato di vedere anche Mai Stata Baciata e Giovani Diavoli… Se il Karma conta qualcosa quando rinasco mi tromberò la reincarnazione di Jessica Alba che siccome il karma conta anche per lei sarà una cosa più simile ad un comodino che a una donna.

  3. giulia in ha detto:

    Ho creato una petizione per cercare ALMENO di far realizzare un film che possa concludere degnamente la serie, è un periodo che vanno molto i remake, le reunion, insomma la gente guarda nostalgicamente alle vecchie serie tv di qualche decennio fa; grazie ai fan il regista il cast di Veronica Mars è riuscito a fare un film e concludere la storia…. insomma, magari ci riusciamo anche noi! Formate e condividete 🙂 https://www.change.org/p/james-cameron-fox-charles-h-eglee-new-dark-angel-petition-for-a-movie?recruiter=56764610&utm_source=share_petition&utm_medium=copylink

  4. giulia in ha detto:

    *firmate xD

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Il nido dell'Anatra

"I censori tendono a fare quello che soltanto gli psicotici fanno: confondere l'illusione con la realtà". (David Cronenberg)

CINEMANOMETRO

recensioni film fantascienza, horror, mostri e amenita varie

Come Non Detto

il blog di Leo Ortolani, che ci teneva tanto, bisogna capirlo

Telefilm, creano dipendenza!

Non costa nulla sognare..

Living Cinema

Electro eyes and drop out visions

cazzochevento

Just another WordPress.com site

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: