Il nido dell'Anatra

"I censori tendono a fare quello che soltanto gli psicotici fanno: confondere l'illusione con la realtà". (David Cronenberg)

SPY KIDS: ALL THE TIME IN THE WORLD


La missione va avanti, stavolta tocca alla pellicola più recente, tra quelle uscite nelle sale, della signora Alba.  Mi è capitato di vedere uno degli altri film della serie e forse qualche pezzetto degli altri due e anche questo mantiene lo stesso tono da cartone animato, ci sono personaggi che funzionano e altri che decisamente sono inutili o cinematograficamente idioti.

La regia è di Robert Rodriguez, il quale ha curato anche il soggetto, la sceneggiatura, il montaggio, la musica, la scenografia la fotografia e forse ha anche cucinato puerco pibil per gli attori…

Entrambi i bambini protagonisti stavolta sono simpatici, Cecil, il maschio è decisamente azzeccato, ispira simpatia per quella sua vaga flemma jedi, perché ha un handicap: è sordo e porta l’apparecchio e perché intelligentemente questa sua carenza, in alcune occasioni viene valorizzata e trasformata in vantaggio. La signora Alba, come ho già avuto modo di notare in altre occasioni, quando è a contatto con i bambini, non so come mai ma la vedo decisamente più a suo agio.

Ah un piccolo appunto a suo favore per quanto riguarda la missione in generale, avrà toppato diverse pellicole, ma quando piange, tanto di cappello, come lacrima lei non lacrima nessuno.

Il marito, Wilbur, è decisamente un personaggio inutile per come è trattato nel film, ma ovviamente immagino non fosse eliminabile, anche se poteva essere più presente come membro fondamentale della famiglia.

Peccato anche perché il rapporto un po’ burrascoso tra la bambina, Rebecca e la matrigna Marissa (l’Alba per l’appunto), era interessante anche se non così originale, e non sia stato sviluppato un pochino di più, al film avrebbe sicuramente giovato.

Mi rendo conto che essendo un prodotto per bambini, alcuni argomenti vanno affrontati in una certa maniera, ma si possono affrontare, e penso al capolavoro Toy Story 3 che parla di cose decisamente serie. I bambini sono piccoli ma non sono scemi, se le cose vengono loro proposte nel modo giusto, capiscono, apprezzano, riflettono e fanno domande.

Una piccola occasione mancata da questo punto di vista.

Alla fine comunque il film è divertente, intrattiene per un’ora e mezza e per fortuna non cade nello smielato.

La bambina piccola scorreggiona è impagabile.

Chiudo con una nota di gusto personale e approvazione indefessa sulla tutina nera di pelle indossata da Jessica Alba che ricorda un po’ la mai dimenticata Emma Peel di Diana Riggs e un po’ la cara Max Guevara di Dark Angel, specialmente quando abbassa il culo e cammina di soppiatto.

Promosso per quello che si propone di essere, intrattenimento per pargoli.

spy-kids-4-all-the-time-in-the-world02

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Il nido dell'Anatra

"I censori tendono a fare quello che soltanto gli psicotici fanno: confondere l'illusione con la realtà". (David Cronenberg)

CINEMANOMETRO

recensioni film fantascienza, horror, mostri e amenita varie

Come Non Detto

il blog di Leo Ortolani, che ci teneva tanto, bisogna capirlo

Telefilm, creano dipendenza!

Non costa nulla sognare..

Living Cinema

Electro eyes and drop out visions

cazzochevento

Just another WordPress.com site

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: