Il nido dell'Anatra

"I censori tendono a fare quello che soltanto gli psicotici fanno: confondere l'illusione con la realtà". (David Cronenberg)

Archivio per il giorno “gennaio 22, 2013”

TUTTE PAZZE PER CHARLIE


Lo dico subito: mi sono divertito, nonostante sia una visione per la Missione.

È un film un po’ strano, quasi bipolare. Non sa se essere una commedia romantica o un film comico. Un po’ come per i due attori protagonisti, che a metà film cambiano  leggermente registro. La cosa un po’ mi è dispiaciuta perché tutta la prima parte mi aveva sinceramente divertito, e mi ero anche stupito a ridere per e con il personaggio di Cam (Jessica Alba), una novella ispettor Clouseau per quanto riguarda la goffaggine, ma molto sexy e innocentemente tenera, veramente azzeccata .

Charlie invece è una specie di novello Jack Tripper (se qualcuno ricorda il compianto John Ritter di Tre cuori in affitto), qui in salsa decisamente stallone da monta, suo malgrado. Ed è questa la cosa divertente, il povero Charlie che da bambino ad una festa tra ragazzini, col classico gioco della bottiglia, non ha fatto vedere il pisello alla compagna “strana”, ma bellina (e poi me lo devono spiegare come mai è stata scelta bellina se lui doveva fare il restio), la quale si offende e lo maledice.

Parole al vento? Macché tutto vero, Charlie se va a letto con una donna, questa si sposa col prossimo uomo dopo di lui. La voce si sparge tra le signorine e così il buon vecchio Chuck inizia la missione (decisamente più divertente della mia). Sfortuna vuole che un giorno gli capiti di incontrare Cam, goffissima e altrettanto bella responsabile del habitat dei pinguini di un aquarium. Se ne innamora e… se se la porta a letto è finita per sempre, se non se la porta a letto è finita per sempre. Da questo momento iniziano le magagne.

Come ho detto il film, lo ho percepito come diviso in due parti: prima parte Cam goffa e divertentissima, seconda parte Cam più seria e non più goffa (?!), direttamente proporzionale a Charlie il quale nella seconda parte è decisamente più sopra le righe. Un peccato secondo me, perché nella prima parte i protagonisti hanno avuto dei tempi comici strepitosi e anche dialoghi migliori, ma forse è solo una mia sensazione.

Alla fine c’è poco altro da dire, non stiamo qui a parlare di un capolavoro, ma se qualcuno mi dovesse chiedere se ne consiglio la visione, beh, decisamente sì, a me ha regalato un ora e quaranta di puro e sano divertimento, piuttosto scollacciato in alcuni momenti (il film è vm 18), e una piacevole sorpresa per quanto riguarda il lato comico di Jessica Alba.

Immagine

Annunci

Navigazione articolo

Il nido dell'Anatra

"I censori tendono a fare quello che soltanto gli psicotici fanno: confondere l'illusione con la realtà". (David Cronenberg)

CINEMANOMETRO

recensioni film fantascienza, horror, mostri e amenita varie

Come Non Detto

il blog di Leo Ortolani, che ci teneva tanto, bisogna capirlo

Telefilm, creano dipendenza!

Non costa nulla sognare..

Living Cinema

Electro eyes and drop out visions

cazzochevento

Just another WordPress.com site

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: